Archivi tag: zecche

Croack: la Svizzera invasa dai vampiri…

Fa caldo … mooolto caldo e ogni occasione è buona per fuggire sopra i mille metri, in cerca di refrigerio. Attenzione però In quasi tutta la Svizzera è scattato l’allarme invasione, tutti sono stati allertati, anche quest’anno le zecche spopolano. Altro che lupi, orsi, cinghiali, volpi, scoiatoli e uomini il vero pericolo che si aggira fra monti e boscaglie sono questi piccoli, invasivi, voraci, insidiosi e alle volte letali insetti chiamati zecche.

Letali? Ebbene sì, le zecche sono divenute un serissimo problema, soprattutto essendoci alcuni esemplari portatori di agenti patogeni pericolosi sia per l’uomo che per gli animali.  Tra le varie malattie, che possono essere causate dal morso delle zecche, vene sono due particolarmente nocive:  una virale la meningoencefalite primaverile-estiva/ meningoencefalite da zecche ( FSME/TBE) e l’altra batterica la borreliosi / malattia di Lyme. Attualmente si sono registrate presenze di zecche in quasi tutti i Cantoni dell’Altipiano,  anche a 1’500 metri, perciò si  consiglia a tutti coloro  che vivono o si recano nelle zone infestate da tali bestiole (vedi cartina schiacciando con il cursore sopra la scritta di diverso colore) di coprirsi bene, non sedersi per terra né tantomeno sdraiarsi,  dotarsi di repellenti da spruzzare sia sugli abiti che sulla persona…e soprattutto  non dimenticarsi di trattare i nostri amici a quattro zampe con gli  specifici prodotti antiparassitari e  non scordarsi nemmeno di spruzzare con lo specifico insetticida il giardino di casa.

Non sedersi per terra e nemmeno sdraiarsi … inutile allarmismo? Bhe …  penso che sia giusto godersi le passeggiate immersi nel verde senza troppe angosce, ma come si sa di poter incontrare qualche viperetta che si crogiola al sole è giusto sapere che si possono fare anche di questi incontri, forse più insidiosi. Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica le zecche portatrici di FSME/TBE sono, a secondo della zona, fra il 0,5 /3% e negli ultimi 5 anni si sono registrati mediamente dai 100 ai 250 casi all’anno. Si può evitare questo virus? Sì, contro il virus della meningoencefalite ci si può sottoporre fin dalla tenera età di 6 anni in poi alla vaccinazione. Vaccinarsi è importante perché una volta che il virus si è sviluppato si possono curare solo i sintomi, per questo è fondamentale che il nostro corpo sia subito in grado di riconoscere il pericolo e renderlo innocuo. Mentre il batterio della Borreliosi o malattia di Lyme è più diffuso, mediamente negli ultimi anni si sono registrati circa 10’000 casi all’anno. Esistono diversi ceppi di  Borrelia e gli organi colpiti dalla malattia variano a seconda dal tipo di batterio appartenente al genere Borrelia.  La Borreliosi è un’infezione che può essere curata con la somministrazione di antibiotici, ma attenzione se non è riconosciuta e/o trattata sufficientemente, può provocare disabilità permanenti.

Fa caldo …mooooltoooo caldo e umido. Rifugiamoci senza timore in montagna. Passeggiamo all’ombra delle splendide piante tipiche dei nostri monti, alla scoperta dei tanti meravigliosi luoghi di cui la Svizzera è ricca.  Usufruiamo dei verdeggianti parchi cittadini e chi lo ha del giardino di casa. Godiamoci l’estate senza paura con la giusta profilassi ed attenzione. Certo in commercio vi son moltissimi prodotti e non tutti sono efficaci, ma una ricerca compiuta dall’Università di Neuchâtel ci può aiutare a capire quale prodotto sia il più indicato … il meno caro fra i più efficaci risulta essere  un prodotto Migros Anti Insetti Zecche. Un’altra pratica arma è l’applicazione appositamente fatta per iPhone e iPad dall’alta scuola delle scienze applicate di Zurigo ( ZHAW) “Tiques”. Assolutamente essenziale è proteggere anche i nostri cari amici animali dal piccolo famelico vampiro … la zecca.

Buona estate a tutti.

VAMPIRI
Invasione di vampiri in atto…. aiutooo

 

Annunci