Archivi tag: multe

Ticino che se ne parli bene o male basta che se ne parli.

In Ticino si è registrato da tempo la caduta libera del turismo.  Quelle che in passato erano mete turistiche e di shopping oggi sono solo aree di passaggio. Cosa è successo? Eppur a livello paesaggistico, eccezion fatta per la grande Lugano e qualche altro centro convertito alla cementificazione selvaggia, di sostanziali mutamenti negativi non ve ne son stati. Anzi molti vecchi nuclei, che erano in via di abbandono sono risorti, come in Alta Val Lavizzara, con ristrutturazioni ben sviluppate nel rispetto  dell’architettura  tipica locale… o quasi.

 È innegabile le aziende del settore turistico arrancano, risulta sempre più difficile non chiudere. Albergatori, ristoratori unitamente ai commercianti chiedono a gran voce aiuto. L’economia non gira, è tutto fermo immobile.  Sempre meno i …  che pubblicità negativa? Cosa è successo al manager dei Club Dogo? Emiliano Ronchi, alias Emi lo zio, domenica 3 aprile 2016 è andato in taxi a Pregassona e rientrando a tarda sera è stato fermato dalla Polizia cantonale sulla Vedeggio-Cassarate a Vezia.

Bhe capita che la polizia fermi per i regolari controlli di routine … e diciamocelo le regole d’ ingaggio della polizia cantonale svizzera, mettono una qual certa paura. Esagera mia?  Bhe dai alle volte ti trovi a parlare alla canna del mitragliatore e…non è confortante.  Non oso pensare alla sera cosa deve essere … da panico.

Mi pare esagerato addirittura minacciati, l’accoglienza in Ticino degli italian… L’audio? Quale audio? Ahaaa quello della video camera di sicurezza del tassì «(…) se lei è a Milano con la Polizia municipale [incomprensibile] ha la possibilità di dettare le regole lo faccia. (…) Fino a domani mattina sono il Capoturno e nella regione Lugano comando io. Chiaro? Ok? (…) Adesso vi tiro fuori l’estratto di legge, a mio modo di vedere erano 400 franchi, io spero che sia il doppio o il triplo, che questo signore va via in croce. Lo dico io: va via in croce. Ne hanno messo uno in croce 2016 anni fa, adesso nel 2016 lo metterò io in croce (…)». Deve aver fatto qualcosa di veramente grave il Taxista che stava accompagnando Emi lo zio per…  il verbale? Sul verbale della multa si legge «Per aver eseguito un trasporto professionale di persone non autorizzato in Svizzera, tragitto Milano/Lugano Pregassona; carico di una persona sul tragitto di rientro; tassametro in funzione».

Ehm che dire … Certo anche Emi lo zio andare a Pregassona da Milano in taxi …  un taxi vero con radio, insegna, videocamera di sicurezza e soprattutto tassametro funzionante. Santa pace prendeva un tassì privato …o ancor meglio taxi milanese fine al confine, poi scendeva e chiamava un radiotaxi ticinese per arrivare a Pregassona. Che pretese poi … sapere quanto doveva pagare, saldare e voler andarsene subito. Così non si fa! Non è educato. Prima ci si copre il capo di cenere, ci si mette in ginocchio sui ceci per una buona mezz’ora, poi si paga, si torna mestamente a casa e … e cito!Zitti! Non un fiato.

Le aziende del turismo ringraziano la prontezza di spirito, l’aiuto e soprattutto l’impegno che anche la polizia mette nel promuovere la nostra regione e accogliere l’ignari turisti. Infondo che se ne parli bene o che se ne parli male basta che se ne parli …No????

2016-17-4--22-41-13Lugano milano andata e ritorno
Lugano milano andata e ritorno
Annunci

Nessun cedimento … In alto le code lotta dura …

In alto le code e lotta dura, amici a quattro zampe …una battaglia abbiam perso ma la guerra  non è finita.

Confermata la multa fatta, a Bellinzona, al proprietario del cane che seguendo il suo istinto, sentendo l’odore di un rivale, ha segnato il territorio … una “pipì” costata la bellezza di 200 frs. Avvisati ormai son bipedi e quadrupedi, concesse son solo le aiuole cittadine nulla di più, chi fuor dal verde tappeto alza la gamba l’ammenda deve pagar, anche se il muro l’odor del rivale continua ad avere.

Certo le casse cittadine, e non solo quelle, piangon irrimediabilmente miseria, i conti da anni accendon i castelli di rosso fuoco. Meno di quel che si temeva nel lontano 2013, fra tagli di spesa e ridimensionamento delle spese, anziché il previsto -4 milioni il disavanzo di gestione corrente è di -1’9 milioni si è dunque riusciti a ridurre il debito della metà. Certo il moltiplicatore applicato era del solo 95%, quest’anno con le nuove misure prese si calcola un possibile attivo di 200’000 frs. Le nuove misure per rimettere le casse cittadine in attivo, oltre a multare i cani che alzano la zampa, prevedono un moltiplicatore di … se state leggendo dallo smartphone, magari camminando vi consiglio di sedervi … credo che anche se lo si sa già, o di Bellinzona non si è, sia sempre uno choc il solo pensare che si possano pagare delle tasse con un moltiplicatore del … pronti? Il moltiplicatore di Bellinzona per il 2016 sarà del …  100%.  Ebbene sì, la città dei tre castelli ha raggiunto l’apice … più di così non possono chiedere anche se “mai dire impossibile quando si tratta di conti pubblici e tasse”. Credo che non pochi tenteranno la fuga verso la vicina Sant’Antonino che con il moltiplicatore del 65% ed i bilanci più che attivi par un miraggio lontano.

Sant’Antonino, lo scorso autunno, ha rifiutato di aggregarsi alla nuova Bellinzona.  Scelta da molti criticata, ma saggia. Di poco avrebbe potuto migliorare la situazione di Bellinzona l’adesione di Sant’Antonino, sarebbe stato come voler svuotare l’oceano con un cucchiaino bucato. Purtroppo le aggregazioni territoriali implicano costi maggiori … difficoltà di controllo e gestione territoriale … maggiori bisogni, esigenze all’insegna dell’aggregazione di attivi e passivi.  Vorrei chieder, a chi tanto ha criticato la scelta di non voler aggregarsi, se … se il vostro vicino di casa, a causa di spese un filo avventate, si trovasse in difficoltà, al posto di aiutarlo in caso di necessità, gli dareste libero accesso al vostro conto corrente e a tutti i vostri averi? Io peso che giustamente non lo fareste.

Certo che Bellinzona, avanti di questo passo, vedrà diminuire la sua cittadinanza a due e quattro zampe … al comune non resterà che far cassa con gli ignari turisti che felicemente vagan per le vie della città con il loro amico e compagno.

Sempre più vien da dir” in alto le code, lotta dura ”.

2016-17-3--14-19-48 in alto le code e lotta dura II
in alto le code lotta dura II