Archivi tag: mendrisiotto

Mendrisio gioca la carta UNESCO ….

Quest’anno è stata una pasqua all’insegna del pesce d’aprile per i  700 e più figuranti della solenne processione storica del venerdì a Mendrisio, purtroppo a causa del mal tempo non sì è potuta compiere la tradizionale sfilata del venerdì santo. Ora aspettando Pasqua 2019 ci dovremo accontentare di ammirare le tradizionali lanterne al Museo del Trasparente, avente sede nella casa Croci.

Pesce d’aprile? Sì, il maltempo ha rovinato la festa di tutti i protagonisti di questa magica sfilata. Festa? Ebbene, era stato da poco dato l’annuncio ufficiale del  avvenuto deposito della candidatura  delle processioni storiche di Mendrisio a divenire un bene UNESCO.   La confederazione  ha diritto a proporre 8 manifestazioni  culturali, le sfilate storiche della Settimana Santa  di Mendrisio sono il quarto evento tradizionale candidato dalla Svizzera alla Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità. La decisione di tentare d’ inserire questo evento nel Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO deriva dal timore della fondazione processioni storiche di non essere più in grado di mettere in scena questo suggestivo evento, che dal 1600 anima le vie di Mendrisio il giovedì e venerdì santo.Purtroppo, l’entusiasmo, la gioia e l’emozione del pensiero che ‘’ si sta dando vita ad un evento che da almeno cinque secoli anima le giornate pasquali di Mendrisio’’ si è spento sotto la fredda pioggia battente.

Ormai i costumi le lanterne, gli oggetti tipici portati dai figuranti in processione e le trasparenze, sono stati accuratamente riposti ed ora in buona parte fanno bella mostra di sé nelle stanze di casa Croci. Fino al prossimo anno tutti coloro che vogliono assaporare la magia delle luci, devono dunque far  visita al Museo del Trasparente di Mendrisio, poco dietro il Municipio. Ebbene sì….anche Mendrisio ha il suo piccolo e caratteristico museo. Una delle tante piccole chicche che si trovano disseminate nel nostro cantone. Piccole realtà che racchiudono la magia della tradizione e raccontano la loro storia che è la nostra storia. Chissà se il nuovo logo dell’ufficio del turismo cantonale e la nuova piattaforma web, porteranno ad avere finalmente degli itinerari culturali, che sfruttano la naturale curiosità, la voglia di capire e conoscere del turista…mah dubito, anche se i miracoli sono sempre possibili.

Quindi, appuntamento a Mendrisio giovedì e venerdì santo 2019, sperando di aver presto l’annuncio dell’inserimento fra i beni UNESCO di questa antica e suggestiva tradizione che affonda le sue radici nel nostro passato.

2018-05-04-23-39-53.jpeg mendrisio

Annunci

1 Maggio alternativo a Mendrisio…

Un primo maggio alternativo? Passare la festa dei lavoratori a mangiare e bere fra vigneti e campi, qualcosa si è salvato dalla cementificazione, nel mendrisiotto. Bhe certo fra le 11 tappe una pausa caffè alla chicco d’oro SA … non può mancare. La Mangialonga 12.5 km di vini, grappe nostrane,birre artigianali, formaggi, formaggini, salam, salamin e molto altro ancora. Vediamo dislivello di 350m, uhm una passeggiata fattibile.  Camminando non rischieremo di comprometter la dieta, iniziata per la prova costume ormai dietro l’angolo. Possiam proprio dirlo  ottima idea  far sposare golosità ed attività fisica …alla scoperta del territorio, con le sue curiosità,storia e sopra ogni cosa i prodotti nostrani a chilometro zero o quasi.

La quinta edizione della Mangialonga 2016 partirà dal Mercato Coperto di Mendrisio alle 08.30 del 1 maggio, prenderanno il via i gruppi di persone che s’incammineranno in direzione di Corteglia e raggiungeranno Castel San Pietro, scenderanno a Coldrerio per raggiungere Genestrerio percorrendo uno dei sentieri della Valle della Motta e quindi fare rientro a Mendrisio.

Per parteciparvi è necessario iscriversi sul sito della Vineria dei Mir. La manifestazione non verrà rinviata in caso di mal tempo.

Chi vorrebbe farlo ma teme di non farcela a percorrere 12,5km? Nessun problema ci sono i mezzi pubblici, ovviamente  il biglietto per i partecipanti alla Magnialonga è gratuito, ma va inoltrata la richiesta del biglietto per l’autobus all’indirizzo della Vineria: info@vineriadeimir.ch, per tempo, ossia entro oggi.

Accidenti i biglietti son esauritiiii. Chi non si è potuto iscrivere che fa? Becco asciutto si siede su una panca lungo il percorso e guarda passare i fortunati partecipanti, aspettando la sesta edizione? Aha ecco una volta partiti i gastronomici escursionisti, dalle 10:00 circa il Mercato Coperto di Mendrisio si trasformerà fino alle 22:00 in una Magnialonga per pigri e ritardatari. Eh sì … si troveranno gli stessi prodotti che saranno proposti nelle 11 soste della passeggiata fra campi e vigneti. Unico problema non ci son illusioni di smaltir subito i chili. Per quelli aspetteremo la prossima edizione con il suo nuovo percorso.

2016-30-4--11-05-38mangialonga
Mendrisio Mangialonga 2016