Archivi tag: Ewolo

Ewolo la saga continua …Tesserete non è Parigi…forse Lugano… sì?

Tesserete un paese in ostaggio di alcune sue cittadine che dettan legge a suon di  letter d’avocato. La saga di Ewolo e il suo streetfood non ha fine. Il comune della Capriasca pareva aver deciso di rilasciare il sospirato permesso ad Ewolo. Tutti eran felici di poter continuare a gustare i piatti preparati con prodotti locali e freschissimi, ma sul più bello ecco arrivare  una bella lettera dell’ avocato delle gentili vicine…si oppongono Ewolo deve andar via da Tesserete.

Perché queste continue opposizioni? Un mistero! Chi ha provato chieder loro le ragioni di tale atteggiamento si è visto chiuder la porta in faccia. Son state insultate da alcuni clienti dello streetfood, a detta loro, quali fra i tanti clienti del truck non si sa…  non è impossibile che  l’insulto ci sia stato alle volte, difronte a quella che par una vera e propria ingiustizia capita di trascendere.ma la ragione di tanto accanimento non sembra questa. Forse le vicine soffron solo di noia o puro godimento…magari si son invaghite del gestore del truckfood e non essendo da lui considerate hanno deciso di rendergli la vita impossibile. L’unica certezza è la sensazione che tutta questa storia vada ben oltre l’invidia, l’astio,gli insulti e il razzismo.

Comunque Ewolo non vuole rischiare di  dover nuovamente chiudere i battenti,  anche se per poco, per questo cerca una nuova posizione stabile a Lugano o dintorni. Chiede solo di poter proseguire la sua piccola grande avventura imprenditoriale, non vuole fare inutili guerre che fanno solo male a tutti e portano inutili svantaggi. A pagare le conseguenze di un inutile guerra fra vicini sarebbero in troppi…lui ,la sua famiglia i suoi collaboratori, i fornitori  e  la Mondini SA ,che lo ospita sul piazzale antistante la ditta.

In questo anomalo caso, non si può neppur dar la colpa al dilagare del credo leghista, visto che persino la voce Online di via monte Boglia ha scritto un bel articolo a favore del nostro paninaro… si saran inteneriti difronte a un bel panino  con prodotti nostrani o semplicemente riconosciuto il merito di Cristel Ewolo e  della sua idea geniale  di  promuovere e proporre gli ottimi prodotti nostrani  in chiave moderna.

Bisogna dare atto, che senza tutte queste opposizioni senza senso, la storia del Truk food  di Ewolo  sarebbe rimasta una storia come tante.  Si sarebbe perso un bel esempio  positivo  di intraprendenza  imprenditoriale,unito all’amore per il territorio che lo accoglie…amore ricambiato visto il sostegno e le molteplici  dimostrazioni di stima ed affetto venute da più parti ,anche politiche.

Chissà che tutta questa  notorietà non porti la municipalità Luganese a cogliere l’occasione di dare un tocco geniale di innovativa modernità,a costo veramente zero, assegnando uno spazio fisso al truck di Ewolo… magari in zona Cinestar, accanto a Trevano, vicino alla zona degli  Universitari o in qualsiasi altro luogo il comune trovi idoneo posizionare un’attività giovane e all’avanguardia come questa.

Vero Lugano, oltre non essere una città per vecchi, non è una città per giovani ma  qual soddisfazione sarebbe veder lo stupore dei turisti davanti allo StreetFood  da Ewolo…“ La  Grande Lugano”  come Parigi ,Milano, Londra e tutte le grandi  metropoli e megalopoli con il suo piccolo punto di riferimento, leggero e simpatico dove scoprire e riscoprire i gusti del territorio. Se Lugan non sarà allor chissà  come starà  all’ombra dei castelli…uhm magari Bellinzona come Parigi ?

2016-24-7--18-46-19 la saga dello Street food di Ewolo  a Tesserete
la saga dello Street food di Ewolo a Tesserete
Annunci

Tesserete è come Parigi

L’avventura di Ewolo prosegue …

Chi ha detto che Tesserete non è come Parigi? Bhe Tesserete ha di nuovo il suo street food nostrano. Da domenica 1 maggio 2016 potremo andar a gustare i panini con prodotti nostrani e chilometri  zero  allo truck food da Ewolo a Tesserete sul piazzale della ditta Mondini. È ancora una situazione precaria, il comune di Capriasca  ha dato un permesso provvisorio, in attesa del via libera definitivo, con buona pace delle due vicine … così attente al decoro e alla quiete cittadine.

Bhe in fatto di decoro non avranno certamente più nulla da ridire … in questo periodo di fermo, Ewolo ha colto l’occasione per rinnovare la roulotte-restaurant, non tanto dentro quanto esteriormente, e sì  …  l’ha ridipinta di un fantastico giallo PTT.

Per quanto riguarda la quiete… bhe …  ci impegneremo tutti a portar  una bottiglia di grappa nostrana da casa, visto che la sobrietà   dei clienti della paninoteca  risulta tanto fastidiosa.

Mah magari domenica 1 maggio andranno anche loro a autografare la roulotte  dello street food gustandosi un buon panino … fraternizzando allegramente con il nuovo vicino . Chissà … mai dire mai … nulla è impossibile … tutto è possibile…disotterriamo il cartoccio  della pace … evviva le  patatine fritte.

2016-30-4--00-04-48ewolo
Street food da Ewolo

Tesserete non è Parigi

Street food in pericolo nel cuore di quello che un tempo era una valle ed ora è un grande comune … il comune di Capriasca. Un’idea innovativa, che valorizza anche i prodotti locali, sta rischiando di chiudere definitivamente i battenti …mancanza di clienti? Magari i prezzi sono troppo alti o la qualità del cibo lascia a desiderare … no! Prezzi contenuti, prodotti locali a chilometro zero, tutto cotto e preparato al momento; bisogna solo avere un po’ di pazienza le mani son due e le cose da fare moooolte essendo tutto fresco ed artigianale.

Forse il problema è il luogo? Bhe diciamo … infondo sono solo tre mesi che si trova nel piazzale antistante lo stabile Mondini, ovviamente su invito e permesso del proprietario. Tre mesi fa la resto-roulotte si è dovuta spostare,  perché il proprietario del terreno, ove lo street-Snackbar si trovava da anni, ha deciso di costruire sullo stesso … i clienti della paninoteca-street si sono prontamente mobilitati, con raccolta firme e quant’altro contro lo sfratto, ma l’area è privata e il comune non può intervenire.

Quand’ecco che la ditta Mondini SA mette a disposizione il suo piazzale, antistante lo stabile. Panini e frullati parean salvi, ma … ma due simpatici confinati, tramite avvocato, inoltrano un bel reclamo al municipio. Son disturbati dal andirivieni dei clienti troppo sobri… certo che un locale con solo bibite analcoliche, spremute e frullati sai gli schiamazzi e i disordini che provoca? Anche se il punto centrale della lamentela parrebbe sia:” Una roulotte non è idonea alla cucina” …siamo a Tesserete e non a Parigi!

Per ora“Da Ewolo Tk”  a Tesserete è chiuso in attesa di saper come si concluderà il ricorso; ma il trentottenne originario del Congo, Cris Ewolo, con i suoi frullati lo si potrà trovare tutti i venerdì e i sabati sera da mezzanotte alle cinque del mattino nella zona del Cinestar di Lugano.

Non ho detto che il protagonista della vicenda è nato in Congo? Ebbene il proprietario dello street food è un ticinese di origine africane, è arrivato i Ticino trenta anni fa lasciandosi alle spalle famiglia, patria e guerra. Come tutti gli stati africani, sempre sul orlo di rivoluzioni e guerre ancor oggi a noi cittadini europei per lo più sconosciute,  il Congo è stato per decenni teatro di feroci battaglie, guerre, insurrezioni ed eccidi.  Sì, non ho sbagliato 30 anni fa, Cris Ewolo quando è arrivato in Ticino aveva solo 8 anni. Affidato ad una famiglia affidataria e all’istituto Casa Primavera è cresciuto … si è diplomato … ed infine  ha fatto impresa portando una ventata innovativa nelle valli sopra Lugano, con il suo street food  a chilometro pressoché zero, grazie al quale valorizza i tanti prodotti locali. Se non è da considerarsi lui ticinese a pieno titolo non so …

Non facciamo morire le valli e il mondo del lavoro … aiutiamo tutti quelli che vogliono costruire qualcosa, fare impresa specie se etica e sostenibile, come in questo caso.” Esagerada è solo un barettino su ruote” no, non è solo una resto-roulotte. Non è nemmeno solo un sogno di un Ticinese caparbio, simpatico, che conosce ed ama la Capriasca che si realizzava, ma un microcosmo di fornitori e gente che rischia di sparire.

Tempo, denaro e tanto lavoro  che rischia di finire in nulla per nulla. Proprio per nulla, un impuntatura di due care signore che forse hanno trovato fastidioso l’andirivieni di clienti non alticci o il proprietario troppo educato, che parla troppo in dialetto …  è troppo ticinese?

2016-21-4--00-49-12da ewolo gusto
fatti un panino da Ewolo