Gli svizzeri sono come i fillandesi ?

RBI cos’è? Una radio: Radio bel idioma? Una banca privata :Royal banc … cosa? Reddito di base incondizionato, è una delle iniziative che dovremo  votare il 5 giugno  … ah ecco e  che sarebbe? Una rendita mensile, sufficiente per vivere, versata individualmente ad ogni persona, dalla nascita alla morte, indipendentemente dalle altre sue fonti di reddito o ricchezze personali …Uhm un’idea interessante in Svizzera . Pigri di tutto il mondo i vostri sogni stanno per realizzarsi” fare nulla e campare comunque” che sogno, meglio che trovarsi un coniuge miliardario, una rendit … ah però 2500frs non consente di non lavorare ma solo di garantirsi la sopravvivenza, essendo di poco sopra la soglia di povertà.

Infattibile? Dai conti fatti 2’500frs non è possibile garantirli, le casse dello stato non son… come? È una cifra ideale, poco sopra la soglia di povertà che garantisce i bisogni primari più o meno, data tanto per rendere più facile spiegare il principio che si vorrebbe introdurre in costituzione. In realtà le regole, la cifra da erogare dalla nascita alla morte dei cittadini, sono sì delineate dai teorici, ma non definitive … tutto è ancora da decidere, stabilire, definire, considerare e rivotare, il voto che daremo il 5 giugno 2016 è solo il primo passo. Ci vorranno viste le tempistiche moderne … 15 anni prima che sia attuato

Non è detto? I tempi potrebbero venire accelerati. Considerando che subirebbero una revisione e una ridistribuzione tutte le varie voci, di una certa rilevanza sulle casse dello stato, quali: AVS, AI, sussidi per le famiglie, le borse di studio, i sussidi sociali e l’assicurazione di disoccupazione per la parte inferiore all’ importo del RBI. Ohi mamma … la 5 svizzera … come fare per tutti i cittadini svizzeri, che sono, per varie ragioni, emigrati e percepiscono già l’AVS? Sarà una delle tante domande a cui, se l’iniziativa passa, a Berna dovranno trovar una risposta, magari ispirandosi alle linee guida date dagli economisti che hanno teorizzato e sostengono l’iniziativa a livello mondiale, ma credo che per chi sta all’estero nulla realmente muterebbe.

 Il problema del dumping salariale potrebbe venir superato qualsiasi sia la cifra decisa come reddito di base. Se per il datore di lavoro assumere un frontaliere o un residente diviene indifferente, perché deve coprire solo la differenza fra la totalità dello stipendio pattuito e il reddito di base, automaticamente sarà più facile trovare lavoro a tempo indeterminato con equa retribuzione.

Pericoloso? Il Reddito di base incondizionato è sotto varie forme già in sperimentazione in alcune località degli Stati Uniti, del Canada, della Namibia e dell’India. In Brasile, nel 2004, si è introdotto il principio del RBI nella costituzione. In Olanda alcune città testeranno il Reddito di Base Incondizionato, in Francia lo stanno prendendo in considerazione, mentre la Finlandia ed il Quebec hanno deciso di introdurlo dal 2017. A Ginevra, nel lontano 2001, venne fondata l’organizzazione di pubblica utilità, senza appartenenza politica B.I.E.N-CH. Saremmo tutti più liberi di scegliere, sperimentar, saggiare, studiare, lavorare, costruire, ideare e anche sbagliare. Forse il tanto temuto pericolo è la troppa libertà che si potrebbe avere? Ma se persino in  il Kuwait e altri Stati vicini hanno adottato un RBI in favore dei loro cittadini …vuoi vedere che i mediorientali del Golfo Persico spendono i loro soldi con tanta leggerezza non solo perché, nonostante la crisi, il petrolio è ancora una fonte di grandi ricchezza, ma perché male che vada mangiare e un tetto non gli mancano?

Ecco che l’illusione che i cittadini del ex blocco sovietico hanno coltivato per anni, fino al fatidico 9 novembre 1989, con quasi 28 anni di ritardo prende corpo. I cittadini oltre cortina scoprirono, solo dopo la caduta del muro, che in occidente nulla era garantito dallo stato tutto andava, e va, conquistato con i denti, anche i bisogni primari.

Accidenti! Questa si chiama rivincita, in chiave liberista, del sistema socialista, dato per morto e fallito con tutta la sinistra nel 1989, che mirava a garantire i bisogni primari a tutti i suoi cittadini.

5 giugno  2016 votate

2016-10-5--10-02-51rrddito di base indiscriminato
rivoluzione
Annunci