Europa: contro i demoni, torniamo a Ventotene

-di GIANCARLO MERONI-

L’idea centrale del  Manifesto di Ventotene è che “la contraddizione essenziale, responsabile delle crisi, delle guerre, delle miserie e degli sfruttamenti che travagliano la nostra società, è l’esistenza degli stati sovrani, geograficamente, economicamente, militarmente individuati, consideranti gli altri stati come concorrenti e potenziali nemici, viventi gli uni rispetto agli altri in una situazione di perpetuo bellum omnium contra omnes” Eppure lo Stato nazionale è stato il veicolo attraverso il quale si sono affermati e sono stati codificati i diritti e le libertà universali dell’uomo, lo Stato di diritto e l’uguaglianza di fronte alla legge. Il fatto è che questi grandi principi possono diventare operativi se vengono adottati e rispettati universalmente. Lo Stato nazionale incarna, quindi, una contraddizione profonda ad esso connaturata che può essere superata solo se si effettua un trasferimento della sua sovranità ad un’Autorità democratica superiore a carattere internazionale e federale. Senza questo passaggio le…

View original post 1.039 altre parole

Annunci