Cucina per gli intreghi : UUUh il … Cholera

Che il Vallese fosse un cantone inquietante per quanto ricco di spirito lo sapevo ma quando mi han detto “Vuoi il CHOLERA “ho sorriso e pensato “No grazie!” per fortuna l’ho solo pensato o mi sarei persa un’ottima torta salata.

Gli attrezzi necessari sono: una tortiera da 28 cm a bordo alto, una padella antiaderente, una pentola, asse da cucina, coltello, pelapatate, pennello da cucina, carta-forno, togli torsolo, ciotolina, forchettina, una scodella e una grattugia medio piccola.

Gli ingredienti 3 patate, 1 cipolla gialla grossa, 1 porro, 1 pezzo burro, sale, pepe, 200 gr di formaggio (meglio se è il Concheso ossia il formaggio tipico della raclette), 2 mele,1 giallo d’uovo, 1 uovo, 2 dl di panna, 400  grammi pasta brisée (pasta matta) per far più in fretta prendiamo quella già fatta.

Ok tutti pronti ai fornelli riempire la pentola d’acqua mettervi le patate metterla su fuoco allegro. Appena le patate sono cotte al dente, per saperlo si infila una forchetta o uno stuzzicadenti, se fa resistenza ma non troppa sono al dente, togliere dalla pentola, pelarle, sbucciarle ed affettarle. Facciamoci gli occhi belli affettando fine porri e cipolla. Nella padella antiaderente buttare un pezzo di burro sopra le cipolle e il porro su fuoco moderato imbiondire e poi unire le patate affettate … rosoliamo ancora un po’, sale, pepe e spegniamo. Armati di grattugia grattugiamo il formaggio, la dimensione deve essere quella delle carote per l’insalata di carote. Togliamo il torsolo, sbucciamo ed affettiamo le mele non troppo grandi.

Foderiamo la teglia con la carta forno e stendiamo ½ pasta brisée, l’altra metà la tagliamo a strisce che useremo poi. Ora non resta che impilare gli ingredienti, primo strato le patate con porro e cipolla; il secondo il formaggio, il terzo le mele e via fino a finire tutto. A questo punto prendiamo le strisce le mettiamo una alla volta a distanza di quasi due dita una dall’altra prima in una direzione poi nell’altra creando una grata. Spennelliamo la superfice appena, appena, con il rosso d’uovo sbattuto con la panna usandone poco, poco.

Inforniamo nel forno preriscaldato a 200°C per 40 minuti. 10 minuti prima della fine della cottura, senza scottarci, versiamo nei quadrati senza pasta la panna sbattuta con l’uovo e finiamo la cottura. L’’insalatina verde a foglia è la morte sua magari con un buon bicchiere di Fendant.

2016-12-3--21-02-14 cholera
cholera???
Annunci