Cucina per intreghi:osei scapaa di nonna …

Un ottimo piatto unico di carne da accompagnare alla polenta, ma anche al riso come al purè di patate, sono gli Uccelli scapati. In casa ne abbiamo diverse versioni vi propongo quella di mia nonna.

L’armamentario è poco una padella alta con coperchio, un asse, un coltello affilato, stuzzicadenti in legno corti, mestolo di legno e un apriscatole, se si preferisce usare i pelati anziché i pomodori maturi.

Gli ingredienti per due persone sono due bistecche un po’ alte di circa 100-130g l’una, una di carne rossa e una bianca, mezza cipolla, una carota, un gambo di sedano, olio d’oliva, 6 fette di pancetta piana, 25 grammi circa di cubetti di pancetta, una scatola di pelati o uno/ due pomodori maturi, sale e pepe. Urca dimenticavo una cosa importantissima un bel po’ di foglie di salvia belle grandine e se si vuole mezzo bicchiere di vino rosso

Se decidiamo di usare i pomodori mettiamo in pentolino dell’acqua, quando l’acqua bolle ci buttiamo dentro i pomodori o il pomodoro, per qualche istante contiamo fino a cento e togliamo dal fuoco. La pelle del pomodoro verrà via come nulla. Tagliamo a metà e togliamo i semini. A questo punto lo tagliamo fine con il coltello o con la mezza luna. Mettiamo tutto in una ciotola in attesa.

Per il soffritto raschiamo la superficie delle carote e le tagliamo a cubetti piccoli ,piccoli, grandi come un cappero, mettiamo di fianco. Laviamo il sedano e lo tagliamo della stessa misura della carota. Infine ci facciamo venire gli occhi belli e tagliamo la cipolla un po’ più grande. Ora abbiamo tutto l’occorrente per il soffritto.

Prendiamo le due bistecche un po’ alte, e le tagliamo in rettangoli lunghi circa come lo stuzzicadenti e larghi una falange (1 cm – 1,5 cm). Bene ora prendiamo il cubetto di pancetta lo avvolgiamo in una delle liste di carne rossa e fermiamo il con uno stuzzicadenti la carne e la pancetta poi sopra mettiamo la lista di carne bianca e in fine la fetta di pancetta piana. Uhuu dimenticavo la salvia la salvia va da lato a lato del nostro involtino. Procediamo fino a finire la carne. Avremo così tanti piccoli involtini, con al centro un cubetto di pancetta, esternamente pancetta piana e salvia, il tutto tenuto fermo da stuzzicadenti.

Bene ora possiamo versare l’olio nella padella e mettere sul fuoco allegro. Facciamo appassire la cipolla, carote e poi il sedano, quando si vede la cipolla bianca con i bordi appena appena giallini, mettiamo i nostri involtini a rosolare, attenzione gli involtini devono toccare il fondo della pentola in maniera uniforme. Non appena la cipolla è marrone versare il pomodoro, alcune volte ci metteva un mezzo bicchiere di vino rosso e lo lasciava evaporare prima di mettere il pomodoro, sale e pepe. Copriamo e abbassiamo il fuoco al minimo. Lasciamo andare piano, piano, controllando di tanto in tanto, se il pomodoro si è asciugato subito, considerando che va lasciato andare  per 25 minuti  circa, mettiamo due o tre cucchiai da zuppa d’acqua e una punta di dado.

Ecco tutti pronti con la polenta( < fai click per la ricetta) a mangiar gli osei scapaa.

Buon apetitooooo

2016-07-3--04-22-01uccelli scapati
ucelli scapati della nonna
Annunci

1 commento su “Cucina per intreghi:osei scapaa di nonna …”

I commenti sono chiusi.